Camomilla e proprietà schiarenti per i capelli: ecco come sfruttarne tutti i benefici

camomilla

Da sempre chi ha una chioma bionda per natura, o dal colore castano chiaro tendente al biondo, sa che può utilizzare la camomilla per dar vita ai riflessi dorati come se si fossero trascorse delle intere giornate al sole. La camomilla infatti, oltre a mille altre virtù, ha anche proprietà schiarenti sui capelli. Come fare però per sfruttare al meglio i suoi benefici? Conosci tutti i segreti che questo fiore ha in serbo per la tua bellezza? Ecco qualche consiglio per te.

Quali sono i benefici della camomilla sulla capigliatura

Quando parliamo di camomilla qui ci riferiamo a quella “comune” o “camomilla tedesca” (nome botanico Matricaria Recutita). Da non confondere perciò con la camomilla romana (Anthemis nobilis) che possiede altre caratteristiche. Questo fiorellino così bello e puro, che si può trovare in montagna o nei luoghi di campagna, possiede in realtà mille virtù, non solo per l’organismo in generale (calmante per l’umore, per il sonno e lenitivo per la pelle e gli occhi) ma anche per i capelli. In particolare il suo impiego è molto utile se si soffre di dermatiti e si tende ad essere dei soggetti allergici a diverse sostanze chimiche. Fa insomma da calmante e sfiammante per il cuoio capelluto. Oltre a questo, si comporta anche come riequilibrante ed astringente, in caso di cute grassa, e previene la formazione della forfora. Non è finita qui: la camomilla tiene al riparo dai danni provocati dai raggi U.V come un vero scudo, e ostacola la caduta dei capelli, visto che fortifica i bulbi piliferi.

L’impacco alla camomilla: il rmedio per chiome sempre splendide

Una buona idea per ravvivare non solo i toni del biondo naturale, ma anche di quello dato dalle colorazioni artificiali, è il preparare un impacco alla camomilla. I procedimenti da seguire sono davvero semplici, e i risultati ti lasceranno a bocca aperta. Ecco cosa ti servirà:

  • 3 cucchiai colmi di fiori di camomilla (li trovi in erboristeria);
  • 1 litro di acqua oligominerale;
  • Il succo di un limone;
  • Un cucchiaio di aceto di mele.

Procedi così: fai bollire i fiori di camomilla in acqua per una decina di minuti, come se fosse un decotto. Alla fine del tempo spegni il fuoco e fai raffreddare, poi filtra. Aggiungi il succo di limone e il cucchiaio di aceto di mele. Se ti interessa il potere schiarente più che quello lenitivo e lucidante, allora aggiungi un po’ di zafferano al decotto così ottenuto, oppure della polvere di cassia. Se invece sei più interessata all’effetto ricostituente e nutritivo puoi mescolare all’infuso del burro di karité. Ad ogni modo, ti consigliamo di tenere su l’impacco prima dello schampoo per una mezz’ora, e successivamente utilizzare il resto come acqua per l’ultimo risciacquo. Ripeti l’operazione spesso i primi tempi, se desideri risultati evidenti: almeno 3 o 5 volte nei primi dieci giorni. D’estate poi ricorda che puoi asciugare i capelli al sole, per enfatizzare maggiormente gli effetti schiarenti dell’impacco alla camomilla sulle tue chiome.

loading...
loading...
Categoria:
Scritto da
Scritto il: