Essiccazione e conservazione delle erbe secondo la Luna

conservare-le-erbe

Nel seccare e conservare le erbe occorre innanzi tutto fare molta attenzione: sarebbe un gran peccato se per errore grandi quantità di questi preziosi doni della natura andassero persi. Farlo in armonia con il calendario lunare ci aiuta a farlo al meglio.

Per essere essiccate le piante devono stare in un luogo ombroso, devono inoltre essere rivoltate spesso. Come supporto l’ideale è un materiale naturale che faccia passare l’aria, come un grata di legno, ma anche della carta va bene a questo scopo. Mai seccare le erbe su superfici di plastica o di metallo.

Non bisognerebbe mai conservare nulla per più di un anno, cosa che comunque non costituisce un problema dato che ogni anno si possono raccogliere erbe fresche. Ricordatevi di non raccoglierne mai troppe: senso della misura, ragione e sensibilità daranno la giusta misura.

Il momento migliore: in luna calante, indipendente dalla data della raccolta e nei giorni della luce (gemelli, acquario, bilancia).
Si può fare in luna calante.
Da evitare in luna crescente.
Il momento peggiore è in luna crescente nei giorni dell’acqua (pesci, cancro e scorpione) o nel plenilunio.

Consigli particolari

I contenitori migliori per la conservazione sono vasetti di vetro e sacchetti di carta di colore scuro. L’aroma si mantiene a lungo e così le sostanze contenute. Troppa luce diminuirebbe gli effetti benefici delle erbe.

Tenete presente anche il fatto che le piante seccano in tempi diversi le une dalle altre. Le erbe raccolte con la luna crescente dovrebbero essere esposte anche alla luna calante durante il processo di asciugatura.

Non per tutte le erbe è obbligatorio separare e seccare solo una parte della pianta. Nel caso di molte erbe aromatiche (come la maggiorana, il timo e il prezzemolo) è possibile appendere tutta la pianta a testa in giù come un mazzo di fiori finchè non si è essiccata. Successivamente potete o imbottigliarle nella solita maniera o sbriciolare la quantità che vi serve utilizzando le dita. Questo sistema vi consente di risparmiare spazio, è bello da vedere e il profumo delle piante secche sarà gradevole per l’ambiente. Le erbe che seccano in fretta sono le migliori perché legandole insieme si evita che marciscano.

Naturalmente non tutti hanno la possibilità di raccogliere le erbe all’aperto o nel mezzo della natura e non tutti possiedono un giardino o un orto. Anche le piante che si acquistano in farmacia o in erboristeria conservano le loro caratteristiche e spesso fanno molto bene: per un banale raffreddore, per esempio, può essere sufficiente masticare alcuni gambi di aglio o qualche foglia di salvi. Il momento della raccolta invece è di grande importanza nel caso di malattie croniche, e deve essere il momento giusto.

 

loading...
loading...
Si parla di:
Categoria:
Scritto da
Scritto il:

Newsletter

Ti piacerebbe ricevere l'elenco stampabile con i migliori giorni per tagliare i capelli del 2020? Iscriviti qui sotto ed in pochi minuti arriverà nella tua casella email! 📩